Cruda studia e lavora la terra cruda quale materiale da costruzione nella realizzazione di intonaci, pitture e pavimenti, e nella sperimentazione di complementi di arredo e decorativa.

Predilige l’impiego di materiali locali e la collaborazione con persone, maestranze e figure professionali inserite nel contesto sociale in cui si trova ad interagire e un approccio sensoriale alla terra nell’adattamento alle specifiche esigenze di ciascun cliente.

Ciascun opera sarà così risultato particolare, unico e non riproducibile dell’interazione di materiali e competenze specifiche. Una lavorazione che darà benessere sensoriale a chi la vive, un’esperienza di accrescimento formativo e culturale per le persone che avranno partecipato alla sua realizzazione.

Cruda propone numerose e differenti prestazioni in Italia e all’estero. L’analisi della terra presente sul vostro terreno, la creazione di colori e trame personalizzati. La consulenza per autocostruttori, decoratori, architetti. La formazione e l’affiancamento tecnico di vostre maestranze. L’organizzazione di laboratori per bambini e adulti. Workshop per professionisti ed inesperti.

L’Inizio di una Storia

La storia di Cruda inizia quasi per caso nel 2006 nella valle del Mezzana (PO) con la costruzione di una piccola abitazione in balle di paglia presso l’ecovillaggio Corricelli (Associazione Basilico) . L’ascolto e il rispetto reciproco tra i partecipanti al cantiere la incantano e la spingono ad avventurarsi alla scoperta della costruzione e dei materiali naturali.

Il suo viaggio comincia come volontaria in Irlanda, Inghilterra e Galles in cantieri inerenti la paglia, la terra e la calce. Grazie a Bee Rowan di Amazonails, presso cui aveva lavorato come woofer, frequenta un corso di costruzione in balle di paglia presso il CAT.  Trascorre poi un periodo in Francia presso la Maison en Paille e per un breve periodo lavora con Marie dell’associazione De Terre en Paille.

In inghilterra incontra Athena e Bill Steens, in tour europeo per condurre corsi specializzanti sugli intonaci in terra. I due costruttori le offrono la possibilità di avviare un percorso professionlizzante sulla terra cruda e la conducono con loro in Francia. Li raggiunge poi a Canelo (Arizona), presso la loro abitazione e centro tecnico educativo e di ricerca sulla costruzione locale e naturale – caneloproject.com, presso cui vive per un anno e mezzo, intervallato da spostamenti e progetti in Messico. Sotto la loro guida costruisce case, pareti, mobilio, complementi di arredo e pavimenti con materiali naturali e in particolare si specializza in intonaci di fondo, finitura, pittura, intagli e pavimenti in terra cruda, attraverso la combinazione degli elementi costruttivo e decorativo.

Rientrata in Italia consegue l’attestato di operatrice edile a seguito della frequenza di un corso tenuto dalla Scuola Edile di Firenze indirizzato all’acquisizione di competenze pratiche nell’ambito delle tecniche costruttive tradizionali italiane.

Nell’inverno 2013 si reca nuovamente in Francia dove collabora con CRAterre, centro internazionale sulla costruzione in terra presso la scuola di architettura di Grenoble. Con CRAterre analizza il sistema Ecvet (sistema formativo europeo) sugli intonaci in terra cruda e contribuisce alla produzione del materiale didattico specifico sugli intonaci utilizzato poi nel corso post laurea “Architetture in terra” (DSA) attivo presso tale università, a cui partecipa in veste di assistente pedagogica.

Con CRAterre lavora inoltre alla preparazione e valutazione delle prove sismiche su tavola vibrante (presso il FCBA di Bordeaux) di un’abitazione costruita su modello haitiano (legno, pietra, terra) nel quadro di un progetto internazionale mirato alla ricostruzione parasismica in Haiti e nel luglio partecipa all’organizzazione del festival dedicato alla costruzione in terra “Grains d’Isère 2013″ presso Les Grands Ateliers.

Rientrata in Italia consegue con ANAB, Associazione Nazionale Architettura Bioecologica, il certificato ECVET, riconosciuto a livello europeo, per per posatori in terra cruda e, in occasione del corso Ecvet sugli intonaci e le finiture in terra presso la cooperativa Valli Unite, gestisce un laboratorio su additivi e stabilizzanti da associare alle malte in terra.

Nell’estate 2013 inizia la sua attività da libera professionista con un grande lavoro. A Falconara (AN), in collaborazione con Archetica e Edilpaglia gestisce il cantiere partecipativo per la ristrutturazione dell’appartamento di Claudio con il ruolo di coordinatrice e formatrice dei volontari e la gestione dei lavori di rifacimento di intonaci e pavimenti, interamente realizzati in terra cruda.

La storia di Cruda continua…con la sua formazione e le sue esperienze lavorative…Au Revoir…